Tante care cose di questa settimana vi porta nella casa dei libri senza prezzo, in una focacceria dove si può ordinare con il linguaggio dei segni e vi farà conoscere la cooperativa Hummustown che aiuta i rifugiati siriani. Come al solito una carrellata di buone notizie, esempi e spunti per cambiare la propria vita e quella degli altri.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *